fbpx

Contorno Occhi: come trattare questa zona delicata

Occhiaie, gonfiori, rughette… La zona che incornicia lo sguardo è la più sensibile e delicata.

Per questo richiede cura particolare e trattamenti mirati.

Visibilmente più sottile rispetto ad altre zone del viso, la cute che circonda gli occhi è molto più sensibile e delicata poiché contiene una minor quantità di ghiandole sudoripare e sebacee e una circolazione sanguigna più ridotta.

Proprio per questa ragione, gli inestetismi del contorno occhi non conoscono età.

Avere un buon contorno occhi nel proprio beauty case, permetterà di rendere subito fresco e luminoso lo sguardo, aiutando al tempo stesso a prevenire i segni del tempo.

Ma come scegliere il trattamento più adatto alle proprie esigenze?
La prima cosa da fare è capire su quale problema vuoi agire: rigonfiamenti? Segni scuri? Rughe e segni d’espressione?

Vediamoli uno per volta.

BORSE E RIGONFIAMENTI
Rappresentano uno degli inestetismi più comuni, dovuti a periodi intensi, stress, insonnia, squilibri alimentari. Il contorno occhi perde tono e luminosità, lo sguardo appare stanco, velato.
COSA SCEGLIERE Un prodotto che agisca sulla stanchezza cutanea, attenuando i segni della fatica e donano un effetto illuminante istantaneo.

OCCHIAIE E SEGNI SCURI
Ciò che le procura è un rallentamento della circolazione venosa e linfatica del contorno occhi. Le occhiaie possono essere di due tipi: “blu”, se dovute a un rallentamento circolatorio, “brune” se generate da un accumulo di pigmenti cutanei (melanina e lipofuscina).
COSA SCEGLIERE Una crema con azione venotinica “anti-blu” e antinfiammatoria oppure fluidi correttori per occhiaie in versione colorata o incolore.

RUGHE E SEGNI D’ESPRESSIONE
Quella del contorno occhi è una zona iper sollecitata dai movimenti costanti delle palpebre e dei muscoli legati alla mimica, che causano la precoce comparsa di piccole rughe, accentuate spesso anche dall’esposizione solare e dalle aggressioni climatiche.
COSA SCEGLIERE Creme antirughe in grado di dare alla cute elasticità e tonicità, svolgendo in contemporanea un’azione lenitiva e antiossidante.

PALPEBRA CADENTE
Tecnicamente si chiama “ptosi palpebrale” e corrisponde a un abbassamento completo o parziale delle palpebre superiori o inferiori. Può non dipendere esclusivamente da fattori legati all’invecchiamento. È vero che i muscoli delle palpebre tendono a cedere con l’avanzare dell’età, ma è facile incontrare anche donne molto giovani che soffrono di questo problema.
COSA SCEGLIERE Maschera gel per occhi e creme a effetto tensore o sieri specifici per la perdita di tono del contorno occhi.

 

Scopri anche...

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi